Restyling del sito web aziendale, quando e perché?

postato in: COMUNICAZIONE, GRAFICA, WEBSITE | 0

Restyling sito web

 

In una realtà sempre più connessa il sito web dell’azienda è il primo punto di contatto con il cliente. Infatti, sono sempre di più gli utenti che si informano online prima di effettuare un acquisto o di scegliere un servizio.

Partendo da questa premessa, capita spesso che molte aziende si trovino con un sito web che non viene aggiornato da anni. Queste pagine sono inutili, in quanto non vengono indicizzate dai motori di ricerca, anzi rischiano di essere dannosi per l’immagine della società in quanto ne danno un immagine sbagliata che non riflette la realtà. La comunicazione online si evolve e si creano degli standard comunicativi e di usabilità che devono essere rispettati. Inoltre, il sito web deve riflettere l’evoluzione e la crescita dell’azienda.

Negli ultimi anni le modalità di navigazione sono cambiate, infatti è cresciuta in maniera esponenziale la navigazione da smartphone e tablet. Sulla base degli ultimi dati disponibili, secondo i dati Audiweb, il 41,9% delle connessioni avviene da dispositivi mobile. Per questa ragione è fondamentale che i siti internet aziendali abbiano una versione mobile o un design responsive che permetta la consultazione da questi dispositivi.


La crescita della navigazione da mobile impone un design responsive dei siti web



Restyling sito web

 

Se il sito aziendale non è al passo con i tempi è arrivato il momento di porvi rimedio. Vediamo quali sono le azioni di web marketing che devono essere adottate per il restyling del un sito web:

  • Web design, questa fase prevede l’aggiornamento dei contenuti grafici, questi non devono stravolgere l’immagine aziendale, ma devono aggiornare il layout grafico mantenendo una continuità con la storia dell’azienda.
  • Ottimizzazione tecnica, questa azione prevede l’ottimizzazione dell’usabilità, ovvero l’aggiornamento del sito ai più recenti standard, tra le operazioni c’è l’inserimento del design responsive o di una versione mobile.
  • Ottimizzazione dei contenuti, i contenuti vengono riorganizzati allo scopo di adattarsi agli standard comunicativi del settore, in questa fase vengono implementate le attività di SEO che permettono di migliorare il posizionamento sui motori di ricerca.
  • Web analytics, la pagina viene connessa ai sistemi di analytics che permettono di raccogliere i dati relativi al traffico verso la pagina, questo permette di conoscere le caratteristiche degli utenti che visitano il sito web.

Concludo questo articolo facendo un parallelo tra comunicazione online ed offline: “Quale cliente si rivolgerebbe ad un negozio con in vetrina i prodotti della passata stagione o poco assortita?” Probabilmente nessuno. Per questo il restyling del sito web aziendale è una necessità per mostrare al meglio la propria azienda e per riallineare il sito internet con gli obiettivi aziendali.

Lascia un commento