Il proximity marketing attraverso i beacon

postato in: COMUNICAZIONE, TECNOLOGIA | 0

Beacon

 

Il marketing di prossimità o proximity marketing è uno strumento che permette di comunicare con i clienti che si trovano nelle vicinanze o presso un punto vendita. Infatti, i beacon posizionati presso gli store intercettano il segnale emesso dagli smartphone dotati dell’applicazione ed inviano dei contenuti personalizzati.

Ma facciamo un piccolo passo indietro e vediamo cosa sono i beacon. Questi sono dei piccoli dispositivi, basati sulla tecnologia Bluetooth, essi interagiscono con smartphone e tablet, il loro raggio d’azione raggiunge i 70 metri. Questo strumento può essere utilizzato per veicolare diverse tipologie di messaggi come: video, foto, documenti, promozioni, sondaggi e molto altro.
Attraverso questo strumento è possibile ampliare la customer experience attraverso due diverse strategie:

  • La prima prevede l’interazione con i clienti che si trovano all’esterno del punto vendita ai quali è possibile segnalare attraverso una notifica la presenza del punto vendita. Inoltre, può essere utilizzata per invogliare l’utente ad entrare nello store con delle promozioni mirate come sconti o promozioni personalizzate.
  • La seconda strategia viene usata quando il cliente si trova all’interno del punto vendita. I beacon possono essere utilizzati per ampliare la shopping experience, infatti consentono di accompagnare il consumatore dall’ingresso nel negozio, durante la permanenza e fino all’uscita. I dispositivi possono essere posizionati nelle diverse aree dello store e programmati per inviare diversi messaggi in base alle diverse fasi di acquisto. Una possibile sequenza di messaggi è la seguente: il messaggio di benvenuto, le promozioni in atto, le descrizioni dei prodotti, le recensioni, gli inviti a seguire le pagine social, i ringraziamento per gli acquisti effettuati e le offerte per un ulteriore acquisto.

 

Beacon

 

I vantaggi nell’adozione di questa tecnologia sono diversi, infatti è possibile raccogliere un gran numero di informazioni sui clienti. Saranno gli utenti stessi, nel momento dell’iscrizione, a fornire i propri dati direttamente o attraverso l’iscrizione tramite i canali social (Facebook, Twitter, etc.). Questo permette di targettizzare la clientela ed in un secondo momento, sfruttando le informazioni raccolte, inviare dei messaggi mirati alle diverse categorie.
Questo strumento, oltre alla targetizzazione, consente la personalizzazione dei messaggi anche attraverso altri fattori come la posizione rispetto allo store o alle differenti fasce orarie. Si pensi ad esempio ad un punto ristoro che può diversificare i messaggi per la colazione, il pranzo e la cena.
Il dialogo tra i beacon ed i dispositivi mobile può essere utilizzato per tracciare gli spostamenti dei clienti all’interno del punto vendita. Questo permette di indagare il comportamento dei clienti e di adattare l’organizzazione dello store per andare incontro alle loro esigenze.


Il marketing di prossimità un ottimo strumento per ampliare la shopping experience



L’adozione di una strategia di marketing di prossimità che sfrutta la tecnologia beacon consente di migliorare le strategie di vendita offrendo al cliente una migliore shopping experience. Inoltre, permette di fidelizzare i clienti aprendo un nuovo canale di comunicazione che ha la capacità di veicolare messaggi specifici con lo scopo d’intercettare gli interessi dei diversi target.

Lascia un commento